Hai bisogno di un intervento chirurgico alla mano?

Se stai vivendo con un dolore cronico al polso o alla mano, è probabile che tu voglia disperatamente un sollievo. Spesso, il trattamento non chirurgico è molto efficace come cura per il dolore al polso e alla mano. Tuttavia, ci sono circostanze in cui l'operazione alla mano è l'unica soluzione a lungo termine.

Vediamo...

Quando è il momento di prendere in considerazione la chirurgia della mano per la sindrome del tunnel carpale, l'artrite reumatoide o altre malattie della mano? Quando ho bisogno della chirurgia del tunnel carpale? Il sollievo dal dolore è la ragione principale per eseguire la maggior parte degli interventi chirurgici alla mano, compresa la chirurgia di rilascio del tunnel carpale. Le soglie di dolore individuali variano, quindi alcune persone permettono alla condizione di progredire più di altre prima di credere all'operazione alla mano.

Prendere nota

In genere, i pazienti del tunnel carpale determinano che l'operazione alla mano è necessaria quando iniziano a sperimentare intorpidimento alle mani, forte dolore notturno e dolore alla mano che si irradia.

  • Open Carpal Tunnel Release - chirurgia convenzionale con grande incisione, periodo di guarigione più lungo.
  • Mini Carpal Tunnel Release - operazione aperta convenzionale con un'incisione più piccola.
  • Rilascio endoscopico del tunnel carpale (chiamato anche La procedura senza punti) - minimamente invasivo, processo di 10 secondi, nessun punto richiesto, breve periodo di recupero.

Comprendiamolo

Si può avere un intervento chirurgico per l'artrite reumatoide? L'artrite reumatoide non ha una cura conosciuta. Si tratta di una malattia cronica infiammatoria e autoimmune, il che significa che il sistema immunitario del corpo attacca erroneamente le proprie cellule. Per questo motivo, i rimedi per l'artrite reumatoide si concentrano principalmente sul controllo dei sintomi e sulla prevenzione dei danni alle articolazioni. Poiché non esiste una cura completa per l'artrite reumatoide della mano, i farmaci possono ridurre il gonfiore delle articolazioni, alleviare il dolore e rallentare o prevenire i danni alle articolazioni, ma molto poco altro.

Il miglior trattamento è quello di gestire al meglio i sintomi dell'artrite reumatoide fin dall'inizio. Essere proattivi in questo modo si spera di fermare o rallentare il danno irreparabile alle mani. Sfortunatamente, molti di coloro che soffrono di artrite della mano e del polso non lo fanno finché non sentono un dolore significativo e il danno è già iniziato.

Giunti

Le articolazioni gravemente danneggiate a causa dell'artrite reumatoide della mano rendono necessaria un'operazione alla mano. È difficile riacquistare il pieno uso delle dita dopo i danni dell'artrite reumatoide, ma ci si può aspettare un importante miglioramento del dolore, della funzione e dell'aspetto dopo questo tipo di chirurgia della mano. La rimozione o la riparazione delle aree artritiche non eliminerà la causa della malattia, il che significa che le difficoltà possono tornare, il che richiederà un'attenzione supplementare da parte del medico della mano.

Esiste un intervento chirurgico per rimuovere le cisti dei gangli? Le cisti gangliari sono estremamente comuni e generalmente appaiono sul polso. Si tratta di una tasca di liquido che si è costruita su un punto debole della parete del legamento. Le cisti gangliari sono quasi sempre benigne, cioè non sono cancerose. In generale, le cisti gangliari non causano dolore o limitano la gamma di movimento di un individuo. Inutile dire che questo non è sempre il caso. In alcuni individui, cisti come queste possono diventare cronicamente debilitanti e devono essere trattate.

Buono a sapersi

Il trattamento più economico per una cisti gangliare è il riposo. È raccomandato per le persone che non stanno sperimentando dolore o angoscia dalle proprie narici. Un medico della mano raccomanderà l'immobilizzazione del polso o della mano cistica, con o senza una stecca. Le cisti dei gangli possono andare via da sole, ma solo con il tempo. La scelta successiva, più competitiva, è l'aspirazione, che significa solo drenare l'utero dal liquido accumulato.

Un medico della mano, che userà un ago e una siringa per estrarre il liquido trovato nella cisti, esegue questa procedura usando l'anestesia locale. L'aspirazione è una fantastica soluzione temporanea con poco o nessun periodo di recupero. Tuttavia, è molto probabile che l'utero ricompaia, poiché l'"origine", o il sacco, alla fine guarirà dove è stato perforato e comincerà a riempirsi di nuovo gradualmente. L'escissione chirurgica è l'opzione di trattamento più completa per sbarazzarsi di una cisti gangliare.

Conclusione

I pazienti che ricorrono all'operazione alla mano di solito lo fanno perché la loro cisti gangliare è diventata dolorosa o scomoda. La vicinanza di un nervo, per esempio, potrebbe causare molto fastidio e dolore, specialmente con la gamma di movimento. L'escissione chirurgica, eseguita da un medico della mano, di solito richiede solo circa 20-30 minuti. Questo metodo ha la minima possibilità che la cisti si riformi. Questo perché l'origine, o il sacco, che intrappola il fluido viene totalmente rimosso in modo che non possa chiudersi e riempirsi di nuovo. In definitiva, sono i tuoi polsi e le tue mani, e ne hai solo un set, quindi prenditi cura di loro! Può essere più facile ignorare il dolore quando appare per la prima volta, ma vedere un medico della mano immediatamente per la tua condizione potrebbe salvarti dal bisogno di un intervento chirurgico per riparare il danno.

Questo articolo è stato utile?

Articoli correlati